Moda


a cura di old wolf

{
{
{

Bmw e Tom Cruise ancora insieme per una nuova  "Missione impossibile"

Torna sugli schermi Tom Cruise a bordo di vetture potenti e lussuose  e di rombanti due ruote, immancabilmente Bmw. Dal 27 luglio infatti sarà sugli schermi di tutto il mondo l’ultima avventura della leggendaria serie di film d'azione di Skydance Media, "Mission: Impossible - Fallout".

Il Bmw Group è partner automotive esclusivo a livello globale della serie  sin dal 2011. Nel film in uscita la casa di Monaco  mette a disposizione ancora una volta una gamma di veicoli e attività di marketing per promuovere il lancio.

Il nuovo film ha come protagonisti Ethan Hunt (Tom Cruise) e il suo team Imf (Alec Baldwin, Simon Pegg, Ving Rhames) insieme ad altri noti personaggi (Rebecca Ferguson, Michelle Monaghan) in una corsa contro il tempo che fa seguito a una missione andata storta. Henry Cavill, Angela Bassett e Vanessa Kirby si uniscono al variegato cast, insieme a Christopher McQuarrie che torna alla regia.

Il team di agenti segreti è reso ancora più invincibile dalla Nuova Bmw M5 e da numerosi altri modelli di auto tedesche , tra cui la Bmw Serie 5 Berlina del 1986, la Serie 7 berlina e la BMW R nineT Scrambler. Equipaggiata con i caratteristici Accessori M Performance, la M5 compare sulla scena in modo avvincente. Con il suo potente motore V8 biturbo da 4,4 litri con tecnologia TwinPower Turbo e 600 cv assicura al protagonista una trazione ottimale e una eccezionale dinamica di guida perché tenga sempre testa ai suoi nemici, come si evidenzia in un inseguimento ad alta velocità fra le strade di Parigi.

Dal 2001 la partnership che lega Bmw e Paramount Pictures ha già regalato agli appassionati diversi momenti diventati un classico della storia del cinema. Il marchio bavarese è stato integrato in maniera significativa nella trama di ogni film, mostrando tecnologie fondamentali per portare a termine le missioni degli agenti dell'Fmi.

Parte integrante della collaborazione con Paramount Pictures è la campagna di marketing globale "Mission to Thrill" di Bmw, che sosterrà la distribuzione cinematografica attraverso la promozione di un’ampia gamma di veicoli, la pubblicità su stampa e i siti web e nelle Concessionarie.

Luglio 2018

Ironia e sensibilità ambientale

Con Syusy Blady e Zoe Renault

È partito in tv (su Rete4 ogni domenica alle 11) e sulle strade italiane “In Viaggio con mia Figlia #movedifferent”, un percorso a impatto zero che l’ironica e irriverente Syusy Blady compie insieme a sua figlia Zoe, dal Trentino alla Sicilia, dalla Toscana alla Basilicata, passando per il Lazio e la Campania.

Le due protagoniste racconteranno, con il loro stile inconfondibile, luoghi di interesse paesaggistico e culturale oltre che curiosità, usi e costumi di un’Italia che sta virando verso uno stile di vita più etico e responsabile. Syusy, popolare conduttrice e attrice teatrale e televisiva, e sua figlia Zoe, da sempre sensibili ai temi legati alla salvaguardia ambientale, utilizzeranno per il loro viaggio Renault Zoe, berlina compatta 100% elettrica facile da utilizzare, semplice da ricaricare e dall’elevata autonomia. Un racconto di luoghi, di relazioni familiari e non, ma anche l’occasione per testimoniare come, a partire dalla volontà dei singoli cittadini, la nostra società stia evolvendo in termini di attenzione all’ambiente, sostenibilità degli stili di consumo e soluzioni di sviluppo intelligenti.

Renault ZOE sarà co-protagonista del format e fedele compagna di viaggio quale emblema di un nuovo paradigma di mobilità, in grado di migliorare la qualità della vita contribuendo a creare le città del futuro, le città intelligenti. Non a caso è stata scelta una vettura Renault, produttore pioniere dell’auto elettrica, impegnato a proporre una mobilità sostenibile a tutti, Renault è il primo costruttore automobilistico europeo ad aver creduto nel veicolo 100% elettrico, diventato l’emblema della strategia ambientale del Gruppo.

​Giugno 2018

{
{
{
{
{

Prima “Gran Basel” dal 9 settembre dove auto e arte andranno a braccetto

Si terrà a Basilea, vera e propria capitale dell’arte moderna europea, la prima edizione di Grand Basel. Programmata dal 6 al 9 settembre anticipa le due tappe di Miami, dal 22 al 24 febbraio 2019, e Hong Kong, a maggio 2019.

Grand Basel è l’evento più esclusivo per i capolavori dell’automotive, ospitando una selezione di auto top-of-the-range del passato, presente e futuro. Ed è inoltre il primo e unico Salone a presentare le auto in un contesto fortemente caratterizzato da richiami al mondo dell’arte, del design e dell’architettura, con opere selezionate da un advisory board indipendente.

Grand Basel si rivolge a un qualificato pubblico di collezionisti, esperti di restauro, commercianti, costruttori e intenditori, offrendo una piattaforma globale di scambio. Il Salone è organizzato da Mch Group, società di marketing internazionale responsabile anche di Art Basel, Baselworld e Masterpiece London.

Nell’occasione Idris Elba, attore appassionato di automobili esplora le caratteristiche che fanno di un’auto un capolavoro e cerca di capire quali elementi diano un’anima a un’auto. L'ambientazione del film è molto significativa, poiché è stato girato all'interno dell'iconica fabbrica del Lingotto a Torino.

Al pubblico viene ricordato il legame esistente tral'automobile e l'arte, il design, l'architettura e il lifestyle. Idris esplora l'impatto emotivo dell'automobile, inclusi i suoi primi ricordi automobilistici quando fingeva di guidare sul sedile posteriore dell'auto dei suoi genitori.

Lo stesso Idris nel film diretto dal regista Elias Ressegatti sale sul tetto guidando la straordinaria Lancia Sibilo Bertone del 1978 - un prototipo unico con l'inconfondibile design monolitico a cuneo di Marcello Gandini – così come l'audace Zagato Mostro del 2015, concepita dall'Atelier Zagato come omaggio alla Maserati 450S Costin-Zagato Coupé del 1957 soprannominata "Il Mostro".

?Nel film figurano anche la bellissima e unica Alfa Romeo 6C 1750 GS Zagato del 1931 con un corpo su misura di Giuseppe Aprile e l'elegante GFG Sibylla del 2018, creata da Giorgetto e Fabrizio Giugiaro in collaborazione con la società di gestione energetica intelligente, Envision.

?Le Lancia e le Alfa Romeo fanno entrambe parte della straordinaria collezione Lopresto. Creata dall'architetto milanese Corrado Lopresto, la collezione si concentra su auto rare, prototipi e pezzi unici di costruttori e carrozzieri italiani e ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali.

Giugno 2018

A Modena la mostra fotografica 

“Un percorso nella storia dell’automobile”

Modena, cuore della motor valley emiliano romagnola, ospiterà fino al 30 giugno la mostra fotografica “Un percorso nella storia dell’automobile”. Una passeggiata all’aperto e gratuita sotto i Portici del Collegio di via Emilia che porterà il pubblicoa scoprire l’evoluzione di un oggetto simbolo della modernità come l’automobile.

I 50 pannelli della mostra fotografica promossa da Parco Valentino sono ciuscuno dedicati a un Brand e ogni supporto illustrerà l'evoluzione della Casa automobilistica, indicando l'anno di fondazione e accostando l'immagine della prima vettura realizzata a quella dell'ultimo modello in produzione nel 2018. 132 anni di storia di un settore produttivo che ha rivestito un'importanza notevole nell'evoluzione del sistema economico del nostro Paese ed è diventato un aspetto fondante della cultura e dello sviluppo di competenze tecniche, dando forme via via diverse all'automobile, oggetto dei desideri di generazioni intere, sinonimo di libertà personale e di creatività.

"Un percorso nella storia dell'automobile" è un vero e proprio viaggio nella produzione automotive mondiale, partendo dal primo veicolo a tre ruote del 1886 di Mercedes-Benz fino al full electric proposto da Tesla nel 2003. In mezzo una vera e propria rivoluzione culturale e di movimento raccontata da Peugeot (1890), Skoda (1895), Opel (1899), Fiat (1899), Renault (1899), Cadillac (1902), Ford (1903), Rolls Royce (1904), Lancia (1906), Suzuki (1909), AUDI (1909), Alfa Romeo (1910), Chevrolet (1911), Aston Martin (1914), Maserati (1914), BMW (1916), Mitsubishi (1917), Toyota (1933), Jaguar (1935), Volkswagen (1937), Jeep (1941), Ferrari (1947), Porsche (1948), Honda (1948), Land Rover (1948), Lotus (1948), Abarth (1949), SEAT (1950), Subaru (1958), MINI (1959), Lamborghini (1963), McLaren (1964), Dacia (1966), Hyundai (1967), KIA (1971), Infiniti (1989), Lexus (1989), SMART (1998), Pagani (1998).

Una mostra che sancisce il gemellaggio tra Torino, capitale del car design, e Modena, capitale dei motori, come ha sottolineato all’ inaugurazione Andrea Levy, presidente di Parco Valentino.

Giugno 2018

{

La comunicazione del marchio Fiat

premiata al "Grand Prix"

Il marchio Fiat vince, per la prima volta, l'ambito trofeo "GrandPrix 2018", il più importante premio in Italia relativo alla comunicazione, 
con l'operazione "Tribute to 500 - Integrated Mktg Communication Campaign". Composta da tre progetti realizzati per celebrare il 60esimo anniversario dell'iconica Fiat 500, la campagna integrata si aggiudica 
anche il primo posto nella categoria Leader-Evergreen.
Premiato anche lo spot "Fiat 500 Missing Parts" sia con il primo posto nella categoria Leader-Flessibile sia con il premio speciale "New York Festivals Special Award 2018". Giunto alla sua 31esima edizione, il prestigioso concorso "GrandPrix advertising strategies"  ha visto la partecipazione delle più famose agenzie creative italiane 
e internazionali che operano nel settore della pubblicità e della comunicazione strategica. Protagonisti assoluti i progetti di comunicazione dedicati all'intramontabile 500. È il giusto riconoscimento alla piccola-grande vettura di casa Fiat che 
è stata capace di mantenersi fedele a se stessa e al contempo giovane, attraversando sessant'anni di storia e costume, moda e società.
A differenza di tutti gli altri premi dedicati al settore pubblicitario, il "GrandPrix advertising strategies" non concentra la propria attenzione sulla pura creatività, ma sulla costruzione di una vera e propria strategie di marca che sottende ai concept creativi medesimi. 
Il concorso è diviso in categorie e tutti i progetti vincitori delle singole classifiche concorrono all'assegnazione del premio finale. 

Maggio 2018
 

{
{

Citroen Mehari, dal ‘68 alla creatività di J.C. de Castelbajac

Mehari ha 50 anni (anche se non li dimostra affatto) essendo nata in una data iconica, nel maggio del ’68. Citroen ha chiesto per l’ occasione  a Jean-Charles de Castelbajac, stilista creativo, di ideare una Art car E-Mehari esclusiva, manifesto pop per i 50 anni di libertà.

Semplice, versatile, non pretenziosa, questa cabriolet atipica dai colori pop, costruita sulla piattaforma della Dyane 6, si distingue per la carrozzeria in ABS tinto in massa, studiata da Roland de La Poype. Questo materiale, leggero e ingegnoso (Mehari non supera 525 kg) può essere plasmato in qualunque forma. Non teme la corrosione, e questo rende Mehari totalmente lavabile con acqua, perfetta compagna delle gite al mare. Un altro plus, la sua grande modularità, con la struttura decappottabile al di sopra della linea di luce della scocca, parabrezza compreso, che si ripiega sul cofano.

Nel 1979, la versione 4X4, riesce ad arrampicarsi su pendenze fino al 60%. E il successo non può mancare. Arriva naturalmente E-Mehari, una cabriolet 4 posti ottimista, 100% elettrica, dallo stile moderno e fun, , disinvolta, e perfino irriverente Nel gennaio 2018, in continuità con l’edizione limitata ‘Styled by Courrèges’, insieme al famoso Soft Top (tetto in tela), E-Mehari adotta un Hard Top associato a vetri laterali e lunotto posteriore apribile, e diventa una vera berlina, da guidare 365 giorni l’anno. Il suo approccio artistico celebra non una ma due rivoluzioni, quella del maggio ‘68 con la sua porta aperta sul futuro, la sua leggerezza e la libertà di espressione, ma anche quella dell’auto, che Mehari segna con la nascita di una vettura destinata al tempo libero, che lascia la città alla ricerca di nuovi stili di vita.

Per questo anniversario Jean-Charles de Castelbajac con i colori e i segni tracciati a mano, crea una  Art Car libera, con simboli che avvolgono e proteggono i viaggiatori verso orizzonti a volte utopistici, ma spesso pieni di speranza, progetti e voglia di cambiare il mondo.

Il suo lavoro cromatico trasmette un messaggio che contiene il rosso, simbolo di rivoluzione e passione, il giallo che simboleggia l’irraggiamento solare, la voglia di conquistare, l’amicizia e la fratellanza, il blu come l’elettricità e l’ecologia positiva.

Maggio 2018

{
{
{

La nuova serie speciale 500 Collezione

sponsor del Salone del libro di Torino

Fiat, simbolo di Torino, sposa il Salone internazionale del libro, che nella stessa città, ed in un luogo simbolo, ha creato un punto di incontro e richiamo culturale di altissimo livello.

Fiat infatti è sponsor della 31° edizione del Salone Internazionale che si svolgerà dal 10 al 14 maggio presso il Lingotto Fiere, dal titolo "Un giorno tutto questo", uno sguardo sul futuro con le sue grandi incognite.

Protagonista della rassegna la nuova serie speciale 500 Collezione, ulteriore tributo all'icona di casa Fiat che, con il suo stile unico e il design sempre attuale, travalica limiti di spazio e tempo per entrare nell'immaginario collettivo.

Non è la prima volta che il Gruppo Fca partecipa alla prestigiosa rassegna editoriale confermando la propria attenzione al mondo della cultura e della creatività, come dimostra anche il suo costante impegno nell'esplorazione di terreni di comunicazione non convenzionali. E la serie speciale 500 Collezione proprio in questi giorni sta dando vita a un suggestivo tour nelle principali metropoli europee dello stile, dell'arte e della moda - da Milano a  Londra, da Berlino a Madrid, fino a Parigi - dove tutti gli appassionati del made in Italy  potranno conoscere da vicino questa novità Fiat che celebra un autentico capolavoro che, in oltre sessant'anni di vita, ha saputo reinventarsi lasciando però immutati i propri valori nel tempo.

Con la sponsorizzazione dell'evento torinese, il marchio Fiat intende celebrare il successo di un modello che, come un buon libro, nel corso del tempo è diventato un classico apprezzato e immediatamente riconoscibile e che si presenta in una speciale livrea bicolore che "annuncia" l'arrivo della bella stagione e al tempo stesso la rende ancora più accattivante e unica.

Maggio 2018

{

"Inspired By", la nuova campagna

del brand Citroen

Citroën lancia la nuova campagna di Brand che esprime il messaggio ‘La nostra idea di mobilità nasce dal vostro desiderio di libertà’.
Il nuovo spot internazionale racconta attraverso le immagini la firma di CITROËN, INSPIRED BY YOU, un Brand che da quasi cento anni trae ispirazione dalle persone, dal loro stile di vita e dal desiderio di mobilità delle varie generazioni. Il video trasporta in diverse epoche, dove i modelli Citroën accompagnano la voglia di liberà di un globe-trotter che è di volta in volta passeggero di 2CV, Type H, Mehari, CX, Visa GTi, 
C3 Aircross, Nuova C4 Cactus, fino ad arrivare al futuro, rappresentato dal concept CXPERIENCE. Un’ode alla mobilità e al Marchio che l’accompagna dal 1919!
Per raccontare questo viaggio, in cui l’attore principale non è il conducente ma il passeggero, 
sono stati scelti due tra i migliori registi e direttori della fotografia francesi: François Rousselet e Stéphane Fontaine.Le immagini sono accompagnate da un successo musicale intramontabile: Take a long way home, di Roger Hodgson, co-fondatore dei Supertramp.

Aprile 2018

Citroen Urban Ride, al via l'avventura urbana

City car frizzante e facile da guidare, venduta in oltre un milione di esemplari, Citroën C1 affronta la primavera 2018 con freschezza e ottimismo. Vera protagonista di una mobilità urbana accessibile, confortevole e rilassata, punta su una gamma ancora più ricca e diventa assolutamente irresistibile. I nuovi “chevron” Citroën  e la proposta di colori e materiali inediti esaltano la sua personalità. Migliora le prestazioni con nuove tecnologie, confort globale rafforzato e nuove motorizzazioni Euro 6.2. Puntando sulle varie sfaccettature del suo carattere vivace, amplia l'offerta con la nuova serie speciale già ordinabile, C1 Urban Ride, estroversa e dalle linee dinamiche grazie 
ad elementi inediti come i profili passaruota.
C1 URBAN RIDE city car dallo stile avventuroso con sfumature off-road capace di illustrare il suo estremo potenziale di personalizzazione. Ricca di stile, estroversa, dinamica e vivace. E'rivolta a tutti coloro che vivono la città come un luogo dove vivere mille avventure.

Esteticamente, Citroën C1 Urban Ride punta sulle personalizzazioni che caratterizzano l’equipaggiamento di serie della vettura. Dinamica e dal look sportivo grazie alle conchiglie dei retrovisori nere, ai vetri posteriori e al lunotto oscurati, ai cerchi in lega 15’’ PLANET Black associati al coprimozzo Sunrise Red. Con un tocco off-road grazie ai profili passaruota neri. Estroversa grazie al tessuto Square Blue abbinato all’armonia Urban Blue, alla fascia centrale della plancia e al profilo del sistema multimediale color Orange. Unica per le personalizzazioni Urban Ride come i tappetini e gli sticker dedicati sulla plancia e sulla parte laterale posteriore della carrozzeria. Ricca di stile grazie al volante in pelle, ai dettagli nero lucido come il profilo delle bocchette dell’aria e la base della leva del cambio. Il tutto viene enfatizzato dal colore della carrozzeria Blue Calvi e dal tetto in tela Sunrise Red sulla versione Airscape. Citroën C1 URBAN RIDE è già ordinabile, a partire da 13.250 euro.

Aprile 2018

{
{
{
{

Stefano Domenicali premiato "personaggio del 2018" da ForumAutoMotive

Stefano Domenicali, Chairman e Chief Executive Officer di Automobili Lamborghini, è stato premiato come “Personaggio dell’Anno 2018” da FORUMAutoMotive, il movimento di opinione diventato punto di riferimento in Italia sui temi che riguardano l’automotive e la mobilità.  
Il giornalista Pierluigi Bonora, promotore di FORUMAutoMotive, dichiara: “Stefano Domenicali ha fatto 
di Sant'Agata Bolognese, un piccolo centro all'interno della grande Motor Valley italiana, 
un polo automobilistico di sempre maggiore eccellenza. A vantaggio dell'immagine e dell'economia 
del Paese ha portato a termine, a tempo record, una fabbrica nella fabbrica, con la creazione di nuovi 
posti di lavoro con benefici per l'indotto e per il territorio".
Dai vertici di Audi, gruppo che controlla 
Automobili Lamborghini nel rispetto continuo della sua identità e autonomia, ha ricevuto pubblicamente 
i complimenti per i risultati ottenuti e lo sviluppo continuo dell'azienda. 
Nell'epoca del digital e dell'automazione, per lui l'Uomo resta sempre al centro di tutto. Stimato e benvoluto dentro e fuori l'azienda, per la sua umanità è conosciuto come il "Presidente Gentiluomo". 
A Stefano Domenicali va il riconoscimento di "Personaggio dell'anno per FORUMAutoMotive".

Marzo 2018
 

Smart compie venti anni

Fa festa con serie speciali

Smart compie venti anni e certo non li dimostra. Ha rappresentato una vera piccola rivoluzione nel mondo delle quattro ruote e oggi è un classico. In particolare in Italia, il paese dove é più venduta. 

Per festeggiare arriva una nuova serie speciale ‘20th anniversary’, un’edizione limitata che entra a far parte dell’hall off fame delle oltre 60 ‘instant classic’ che hanno contribuito al successo dell’ icona della mobilità metropolitana.

Smart ha cambiato il volto urbano essendo stata la prima elettrica ad attaccare la spina nelle case degli italiani, la prima condivisa grazie all'innovativo car sharing di car2go e la prima in vendita sul web.

Cinque nuove serie speciali Xtreme, Britishgreen, Parisblue, Tokyowhite e Londongrey (caratterizzate da colorazioni e allestimenti unici) affiancheranno la ‘20th anniversary’caratterizzata da un allestimento che offre il massimo in termini di comfort, sportività ed infotainment.

La ‘20th anniversary’offre il pacchetto Led&Sensor con funzione cornering light, il pacchetto comfort, il pacchetto sportivo con assetto ribassato di 10 millimetri, il pacchetto Cool&Media ed il Brake Assist Attivo. Il tutto con un eccezionale vantaggio cliente.

Ha il terminale di scarico cromato, il volante multifunzione a tre razze in pelle, la pedaliera in acciaio e i cerchi in lega da 16’’ a 8 razze, tore.

Smart 20th anniversary è disponibile in versione Fortwo (tridion grey matt + bodypanel white 70 cv twinamic da16.695 euro; tridion grey matt + bodypanel black 90 cv. turbo twinamic da17.695 euro;   Forfour tridion graphite grey +bodypanel white 70 cv. twinamic da17.195 euro; tridion graphite grey + bodypanel black 90 cv. turbo twinamic da 18.195 euro.

Marzo 2018

{
{
{
{
{

Renault Clio, colorata e disinibita

sceglie l’irriverenza di Moschino

Fashion e auto, un connubio che Renault coltiva da tempo e innova con creatività. Adesso è la Clio, l’auto straniera più venduta in Italia, a essere protagonista, vestendosi Moschino, un brand prepotentemente ironico e irriverente, simbolo dell’eccellenza italiana nell’alta moda.

Clio , icona del nuovo corso del design Renault, concentrato di passione e tecnologia, si è confermata nel 2017 auto straniera più venduta in Italia, registrando il record di volumi dal lancio, nel 2012. In occasione della sfilata della collezione Autunno/Inverno 2018/2019, è stata così svelata la Show Car Clio Moschino, firmata da Jeremy Scott, lo stilista americano che sfida le convenzioni e reinventa le consuetudini del design della moda.   

Ispirata alla Capsule Collection Moschino, eccentrica e inaspettata, la Show Car fonde perfettamente la cultura pop e l’umorismo del Direttore creativo con il French design, caldo e sensuale di Clio.

Marzo 2018

{

Tendenze, sensibilità e tecnica

Come nasce il colore di un’auto

Come nasce un colore?Domanda semplice, risposta complessa.

“Creare un colore è un lavoro da esperti”, spiega Jordi Font, Responsabile del reparto Color&Trim della casa automobilistica Seat.

Il viaggio inizia con un’indagine di mercato e si conclude con l’applicazione del colore sull’auto. In questo processo, la personalizzazione è sempre più presente e una tendenza di mercato sempre più affermata. Ed ecco cosa accade nei tre anni necessari per creare una nuova gamma cromatica. Un team specializzato analizza le tendenze del mercato e propone una gamma di colori per i futuri modelli. Ci vuole sensibiliyà per le sfgumature e oltre 1.000 litri di vernice. La miscelazione avviene in laboratorio utilizzando le leggi della chimica. Nel caso della palette di colori della Seat Arona, “miscelando 50 pigmenti e particelle metalliche diverse sono state create cento variazioni dello stesso colore prima di trovare la tonalità più adatta. Ed è molto importante visto che il modello Arona permette di scegliere tra oltre 68 diverse combinazioni cromatiche.

Dopo aver definito il colore, devono essere eseguite le prove su una lastra di metallo per verificarne l’applicazione e l’effetto visivo. Si controllano la profondità e la complessità della sfumatura su lastre che poi vengono esposte sia alla luce solare, sia al buio per assicurare che il colore applicato corrisponda a quello creato.

Poi, nelle cabine, le vetture vengono verniciate a una temperatura compresa tra i 21 e 25 gradi. Due chili e mezzo di vernice vengono applicati su ogni auto, in un processo automatizzato eseguito da 84 robot che richiede 6 ore per ciascuna vettura. Le cabine di verniciatura sono dotate di un sistema di ventilazione simile a quelli presenti nelle sale operatorie, per evitare che polvere o altre impurità provenienti dall’esterno si depositino sulle vetture appena verniciate. Sette strati in totale, ciascuno dello spessore di un capello ma resistente come la roccia, vengono poi cotti in specifici forni a 140 gradi. Una volta completato il processo in pochi secondi, attraverso uno scanner, si verifica che l’applicazione della vernice non presenti alcuna imperfezione.

Febbraio 2018

{
{
{

Dinamica, microfibra made in Italy

per rivestire le auto più belle

Alla ribalta, al Salone di Detroit, le ultime novità del mondo dell’auto, che non sono solo linee eleganti e motori brillanti, ma anche tutti i dettagli, a volte anche preziosi, che le definiscono.

Grande attenzione quindi anche per Dinamica, la prima microfibra ecologica made in Italy, prodotta da Miko, destinata ai rivestimenti interni di importanti brend come Mercedes Benz e Ford, nonché una concept car di Nissan.

Dinamica viene prodotta usando poliestere riciclato attraverso un innovativo processo di lavorazione ad acqua, che non impiega solventi dannosi ma utilizza basi completamente atossiche. Miko ha generato diverse soluzioni per il settore automotive proponendo microfibre riciclabili che sono ecologiche e che rispettano gli standard più esigenti. Questi prodotti sono stati scelti da importanti case automobilistiche per i loro interni auto in virtù dell'attenzione per l'ambiente, delle qualità tecniche senza rivali e delle caratteristiche estetiche incomparabili; perfetti per sedili e schienali, così come per pannelli, rivestimenti del tetto e interni delle portiere. Dal 2012, Dinamica ha la certificazion eEpd, il più avanzato riconoscimento di dichiarazione ambientale di prodotto.

Soddisfatto Lorenzo Terraneo, amministratore delegato di Miko per cui "Ricerca, innovazione e approccio green sono i capisaldi della nostra filosofia e ci collocano in una fascia di leadership nella produzione di microfibre. La scelta di Dinamica per alcune delle auto più prestigiose del Salone di Detroit ne è la conferma. Il nostro è un prodotto di eccellenza, creato con materiale riciclato e a sua volta riciclabile, che al contempo non tralascia il lusso e le alte prestazioni. Questa visione, che sposa i criteri dell’economia circolare, ci ha permesso di entrare nelle case automobilistiche di tutto il mondo”.

Febbraio 2018

{
{

Nuova Honda Jazz sa rispondere

alle esigenze di una clientela femminile

Si può sintetizzare come un mix riuscito di raffinatezza, versatilità, e tecnologia, unico nel segmento delle city car, Doti particolarmente apprezzate da una clientela femminile molto numerosa fra gli acquirenti di un must che ha venduto in oltre quindici anni 7 milioni di unità. E’ Honda Jazz 2018, l’ultima versione della berlina giapponese

di segmento B. La nuova Jazz se d’un lato conserva la sua linea, dall’altro mostra una marcata caratterizzazione sportiva e l’aggiunta del nuovo allestimento Dynamic.. 

E’ lunga 4 metri, adotta un serbatoio montato in posizione centrale per offrire una spaziosità interna ai vertici della categoria e innovative soluzioni di carico. Il sistema dei Sedili Magici Honda conferisce alla vettura una versatilità senza paragoni, grazie alle varie configurazioni possibili dei sedili per trasportare passeggeri e bagagli.

I passeggeri a bordo beneficiano inoltre di un notevole livello di sofisticatezza e di avanzate tecnologie di infotainment e di sicurezza, con un'esperienza di guida dinamica e altamente efficiente.

I materiali di elevata qualità e il design interno conferiscono alla vettura un look sofisticato impreziosito al centro del cruscotto, sugli allestimenti top di gamma, da un display 7’’ touchscreen dotato del nuovo sistema integrato Infotainment Honda Connect.

La nuova Jazz è disponibile con l’opzione tra due potenti motori benzina a elevata efficienza: il 1.3 i-Vtec da 102 cv. appartenente alla generazione Earth Dreams Technology di Honda e il nuovo 1.5 i-Vtec da 130 cv.. La guida piacevole, reattiva e maneggevole, è favorita dal telaio rigido e leggero e dal sistema di sospensioni, appositamente progettate per il mercato europeo. Jazz è dotata di una serie di tecnologie di sicurezza attive e passive – tra cui il sistema di frenata attiva in città– progettate per rendere la guida più facile e sicura.

Febbraio 2018

{
{

Renault si conferma sponsor ufficiale
della Nazionale Italiana di Rugby


A riprova del suo DNA sportivo, Renault rinnova, per il secondo anno consecutivo, la partnership che la vede al fianco della Federazione Italiana Rugby, in qualità di sponsor ufficiale della Nazionale Italiana di Rugby. 


Con il Mini Yours Customise

ognuno se la personalizza da sé

MIni pioniere della personalizzazione, della digitalizzazione e della stampa 3D continua a puntare sempre più in alto. Ecco un pacchetto innovativo che permette la realizzazione di side scuttle, finiture, battitacco illuminati e proiettori a Led sulle portiere, disegnati direttamente dal cliente. Speciali dettagli personalizzati saranno disponibili su un’ampia gamma di modelli nel corso del 2018.

La casa automobilistica britannica, della famiglia Bmw, ha creato Mini Yours Customised per offrire l’opportunità al cliente di personalizzare determinati dettagli della vettura, scegliendo direttamente il design preferito. I clienti possono così trasformare il proprio veicolo in una versione speciale personalizzata. L’innovativa iniziativa sarà disponibile su diversi modelli e comprenderà gli inserti per i supporti laterali degli indicatori di direzione conosciuti come side scuttle, la modanatura della plancia lato passeggero all’interno, i battitacco illuminati a Led e i proiettori per le luci di cortesia sulle portiere.

I clienti possono scegliere, disegnare e ordinare le componenti disponibili nella gamma direttamente dal negozio online creato appositamente per il nuovo programma. I prodotti personalizzati saranno quindi realizzati utilizzando procedure innovative di produzione, come la stampa 3D e il lettering al laser.

Il processo produttivo avanzato permette la realizzazione dei desideri del cliente e i prodotti personalizzati saranno consegnati nell’arco di poche settimane. Le parti sono state progettate in maniera tale da essere integrate nel veicolo dal cliente stesso o dal partner di servizio Mini che partecipa all’iniziativa.

E’ possibile fare questa operazione più di una volta per cui, qualora il veicolo venga venduto, le singole componenti possano essere scambiate.

Gennaio 2018

{
{

Citroen C3 versione speciale Elle

Elegante e metropolitana

Citroën inizia l’anno con stile. La best-seller C3 lanciata sul mercato nel novembre 2016 e che ha già conquistato oltre 230.000 clienti in tutta Europa, presenta una nuovissima serie speciale «Elle» all’insegna della femminilità. Elegante, metropolitana e di tendenza, si ispira alla rivista francese di moda.

Una vettura per chi vuole distinguersi con stile e carattere che si presenta in versione bicolore, con il colore della carrozzeria Polar White abbinato all’esclusivo tetto Soft Sand.

All’esterno questa C3 si distingue per gli originali tocchi di colore “Cherry Pink”, uno sticker specifico per il tetto e i badge con il logo Elle.

La personalizzazione continua nell’abitacolo, con rivestimenti e plancia in colore grigio, abbinati a tocchi di colore “Cherry Pink”. Basata sulla versione Shine, propone in opzione numerose tecnologie di sicurezza e di connettività: Connect Nav, Connect Box, telecamera di retromarcia, Active Safety Brake.

La vettura è ordinabile in Italia da febbraio e arriverà nei punti vendita a partire dal mese di marzo. 

Gennaio 2018

{
{
{
{

Nuova Nissan Micra. Come una piccola mille 

é diventata “grande”

Più che una city car è una piccola familiare di grande tradizione e affidabilità.

E il piccolo tre cilindri mille di cilindrata con 71 cv. rappresenta la soluzione più equilibrata per Nissan Micra in termini di prestazioni urbane e bassi costi d’esercizio. In Italia questa motorizzazione rappresenta circa un terzo delle vendite di nuova Micra , anche perché questa versione rispetta i vincoli stabiliti nel Codice della Strada per gli automobilisti che hanno conseguito la patente da meno di tre anni. Questo motore aspirato si abbina a una trasmissione manuale a 5 rapporti: un’accoppiata in grado di limitare i consumi sul ciclo combinato a 4,6 litri/100 km e le emissioni di CO2 a 103 g/km. Oltre a questo propulsore sono disponibili un turbo benzina tre cilindri da 0.9 litri e 90 cv. e un turbodiesel a quattro cilindri da 1.5 litri e 90 cv. tutti con tre allestimenti: Visia, Visia+ e Acenta.

La quinta generazione di Micra soddisfa le esigenze dei clienti europei di vetture di segmento B con dimensioni che rimangono contenute, grande spaziosità anche nei posti posteriori (il passo è più lungo di 75 mm. rispetto alla versione precedente)  e con un diametro di sterzata tra i migliori della categoria (10m). Una seduta più bassa e ampie regolazioni del sedile e del volante (in altezza e profondità) rendono il posto di guida particolarmente confortevole e adatto a guidatori di tutte le “taglie”. I passeggeri ospitati nei sedili posteriori possono contare su un ampio spazio per spalle e ginocchia. Un bagagliaio da 300 a oltre mille litri.

L’ultima versione di Micra presenta un design dinamico ed espressivo,  con interni caratterizzati da un aspetto moderno ed esclusivo, con materiali “soft-touch” bicolore di alta qualità di serie su tutta la gamma.

Tante le personalizzazioni per esterni e interni, con componenti raffinati in una varietà di colori moderni ed eleganti, che danno vita ad oltre 100 possibili combinazioni (in Italia un cliente su tre se la personalizza).

Sempre in Italia, il 47% delle vendite ha riguardato versioni top di gamma (N-Connecta e Tekna),  con il meglio in termini di connettività, entertainment e sicurezza, grazie a sistemi all’avanguardia come l’esclusivo sistema audio Bose  Personal, il Safety Pack Plus o il NissanConnect.

Sul fronte della tecnologia nuova  Micra offre una serie di dotazioni inedite nel segmento B e un quarto degli acquirenti sceglie il Safety Pack Plus, che prevede tra gli altri il sistema di frenata d’emergenza con riconoscimento del pedone e sistema di avviso e prevenzione cambio di corsia involontario.

Gennaio 2018

{
{

Dal mito alla biblioteca, un volume numerato sulla Citroen Dyane

Nasce come l’ erede della mitica 2 cavalli e fu lanciata sul mercato nell’agosto del 1967: ora accede all’onore delle biblioteche.

Infatti, per celebrare il cinquantesimo anniversario di Citroën Dyane, è stato realizzato un libro in mille copie numerate “CITROËN DYANE, Storia dell’auto in jeans” che racconta le vicende di una vettura che ha segnato un’intera epoca.

Il volume raccoglie una serie di storie inedite che cominciano con la nascita della 2CV nel 1948 ed arrivano al 1987, data di fine produzione dell’Acadiane, la versione furgonata della Dyane.

Molte storie internazionali e moltissime storie italiane che spiegano lo straordinario successo di questo fortunato modello in Italia , passando per gli aneddoti raccontati da chi ha vissuto queste avventure.

Il libro è stato prodotto dal Centro Documentazione Storica Citroën con la collaborazione di Walter Brugnotti (autore della bellissima prefazione), di Titti Fabiani e Dino Betti van der Noot, rispettivamente direttore creativo e presidente della B Communication, l’agenzia milanese che curò (in collaborazione con Bob Delpire) l’immagine di Citroën tra il 1973 ed il 1982 e che per Dyane creò l’efficacissimo slogan “L’auto in jeans”.

Gennaio 2018

{
{
{
{
{

Con le Fiat 500  Mirror sempre più tecnologici e connessi

Fra i regali di fine anno scopriamo l’ultima sorprendente versione della famiglia delle 500, la Mirror. Sono modelli pensati per i millennials e caratterizzati  dalle ultime innovazioni tecnologiche e  dal sistema che permette di collegare il proprio smartphone con l'Infotaintment Uconnect delle tre varianti .

Nelle  500X, 500L e 500 il sistema Uconnect 7 pollici HD Live (con schermo touchscreen ad alta risoluzione) prevede l'integrazione Apple CarPlay e la compatibilità con Android Auto, così di 'specchiare' - concetto che spiega la denominazione Mirror - l'ambiente del proprio smartphone sul display di bordo, in modo da mantenere sempre le mani sul volante, garantendo una guida connessa e sicura. Le tre serie speciali Mirror si caratterizzabo per le loro livree blu che richiamano esteticamente i mondi della tecnologia e della connettività.

La 500X Mirror  ha il badge Mirror sul montante, per le barre sul tetto, cerchi in lega da 17 pollici in nero opaco diamantato e proiettori anteriori Bi-Xenon. All'interno spiccano l'esclusiva fascia plancia in tinta Blu Jeans opaco e il nuovo rivestimento specifico. La gamma  dei motori è composta dal benzina 1.6 e-TorQ da 110cv., dai turbodiesel 1.3 Multijet II da 95 cv. e 1.6 Multijet II da 120 cv. - anche con cambio DCT - e dal propulsore a doppia alimentazione (turbo benzina e Gpl) 1.4 T-Jet da 120cv. La 500L Mirror, caratterizzata dalla nuova livrea bicolore Blu Venezia con tetto Grigio Maestro, dai dettagli cromati, dal logo sul montante, dai fendinebbia e dai cerchi in lega diamantati da 17.  Offre un'ampia gamma di motori: benzina 1.4 da 95cv. , a doppia alimentazione turbo benzina e GPL 1.4 TJet da 120 cv. e a doppia alimentazione benzina e metano 0.9 TwinAir 80 cv. Natural Power, oltre che con i diesel 1.3 MultiJet da 95 cv. - anche con cambio Dualogic - e 1.6 MultiJet da 120cv.

La 500 - berlina, con tetto in vetro, e cabrio - sarà disponibile nell'allestimento Mirror in tutti i colori della gamma 500, con l'aggiunta dell'Azzurro Italia. L'offerta di motori per la Mirror è analoga a quella delle versioni Lounge della gamma 500.

Per tutte le Mirror di serie il sistema di ultima generazione Uconnect con schermo touchscreen ad alta risoluzione da 7 pollici, caratterizzato da interfaccia Bluetooth con vivavoce, streaming audio, lettore di Sms e riconoscimento vocale, porte Aux e Usb con l'integrazione di iPod, comandi al volante, Si  sarà inoltre sempre connessi  con i servizi Uconnect Live e, scaricando l'omonima applicazione gratuita dall'App Store o da Google Play Store sul proprio smartphone, Uconnect Live offre musica in streaming con Deezer e TuneIn, notizie Reuters, navigazione connessa con TomTom Live e possibilità di restare sempre in contatto con i propri amici grazie a Facebook Check-In e Twitter. La famiglia Mirror viene proposta, grazie al finanziamento Menomille, a partire da 11.700 euro.

Dicembre 2017

A Parigi, puoi ordinare in boutique

una Vespa vestita Saint Laurent

Per queste feste di fine anno a Parigi si può ordinare in boutique una Vespa vestita da Anthony Vaccarello per Saint Laurent.

Al primo piano della storica boutique, situata nello store multibrand Colette nel cuore di Parigi, in via Saint Honoré, viene esposto uno speciale modello da collezione dello scooter più amato al mondo firmato assieme a Saint Laurent. Si tratta di una Vespa Primavera 125 realizzata appositamente per l’occasione in un’elegante livrea nero opaco.

Lo stile abbina la nuova colorazione opaca della carrozzeria in acciaio con dettagli nero lucido, inclusi gli specchietti, i fregi del classico “cravattino” sullo scudo anteriore, le leve dei freni e il maniglione passeggero. Raffinatezze in puro stile Saint Laurent che si estendono ai cerchi e alla cover del silenziatore di scarico, anch’essi proposti con finitura nero lucido. Un ultimo tocco è dato dall’artigianalità della sella, realizzata a mano.

Dicembre 2017

{
{
{
{

Peugeot per il Natale 2017 svela un nuovo art toy Leo'z


​Il nuovo Art Toy LEO’Z sfoggia nuovi motivi racing ispirati ai colori della nuova PEUGEOT 3008DKR Maxi, l’ultima evoluzione  della 3008 DKR vincitrice della scorsa Dakar e del Silk Way Rally. Il design di questo LEO’Z è firmato dal designer Sébastien Criquet, che ha disegnato l’esterno del nuovo Suv Peugeot 3008 e della concept-car Fractal. La statuetta viene proposta in un’edizione limitata di 2 000 unità.
Il nuovo LEO’Z arricchisce l’offerta dei prodotti lifestyle di Peugeot per Natale. I bambini potranno scegliere la loro bicicletta Junior, l’automobilina (macchinine senza pedali), o la miniatura in legno. 
Gli appassionati del marchio si vestiranno con i capi della gamma Legend, che presentano loghi rinnovati. Accanto ai famosi macinacaffè, macinasale e macinapepe, si potranno ritrovare gli articoli di valigeria ispirati all’universo del marchio e le nuove miniature. Gli orologi, i gioielli, gli utensili e il monopattino ad assistenza elettrica e-Kick sapranno soddisfare gli amanti dei regali originali.I designer di Peugeot Design Lab progettano i prodotti lifestyle del marchio con uno stile raffinato e una qualità progettuale 
ineccepibile. Questi prodotti rimandano a più di 200 anni di storia della casa di Sochaux ed esprimono la crescita della gamma Peugeot in ambiti diversi da quello Automotive.

Dicembre 2017

{

Il motorino vintage si fa custom

con grafica glitter e verniciatura bleu 

Chi ha detto che per fare un chopper bisogna per forza avere un big twin americano o comunque una moto di grossa cilindrata? Non si può fare un mezzo unico e divertente senza spendere un budget faraonico nell’acquisto della base?
Da queste due domande nasce Ciahopper, un chopper realizzato sulla base di un ciclomotore a pedali e nato dalla fantasia di Liliana Oliosi, una giovane ragazza appassionata di motori. L’idea dietro al progetto è quella di stupire, con soluzioni inaspettate su questo genere di mezzi e con grande attenzione ai piccoli dettagli, chi pensa che un banale motorino non possa competere in stile con motociclette più grandi, nobili e costose.
Oggetto prima di un meticoloso ripristino delle componenti rovinate dal tempo, Ciahopper ha successivamente subito diverse modifiche. Ad eccezione dei cerchi raggiati, 
dei comandi manubrio originali, del carburatore e di pochi altri componenti, le parti del ciclomotore sono state tutte modificate o sostituite: il mezzo monta oggi una forcella anteriore su misura allungata, fari tondi small-size, parafango in alluminio tagliato e piegato a mano, sella singola con molle, manubrio ape- hanger, sissy-bar e silenziatore curvati artigianalmente. Un supporto ancorato al telaio ospita il serbatoio recuperato da un Bianchi Aquilotto, che in realtà nasconde un vano portaoggetti il cui meccanismo di apertura è ricavato dal tappo originale (per il carburante viene utilizzato il serbatoio del Ciao).
Oltre alle attenzioni estetiche, il mezzo ha ricevuto un nuovo gruppo termico Pinasco, che porta la cilindrata a 60cc. Il tocco di classe finale è dato dalle abbondanti cromature e dalla verniciatura in colore Bleu de France, oltre che dalla grafica glitter a bottoni del vano portaoggetti a sua volta coordinata con il casco jet. Ciahopper non è solo un omaggio al mezzo a due ruote che ha motorizzato più di una generazione di adoloscenti in Italia nel cinquantesimo anno dalla sua commercializzazione, è anche un tributo ai tentativi di altre case motociclistiche nostrane di declinare nelle piccole e piccolissime cilindrate, con tanto coraggio e minor fortuna, la subcultura chopper figlia di film culto come Easy Rider. Oltre all’impegno diretto della committente Liliana nelle diverse fasi, il progetto ha visto il coinvolgimento di diverse realtà: Motomorphosy, piccolo atelier milanese di customizzazione di motociclette.

Dicembre 2017

Con Mopar puoi vincere

una vettura Fca per un anno


Potrai guidare gratis, per un anno, una delle vetture Top del gruppo Fca.

Ha preso il via infatti il lconcorso “Vinci un anno al Top” lanciato da Mopar – l’Organizzazione del Gruppo che si occupa dei servizi postvendita e dell’assistenza ai clienti – che fino al 22 febbraio 2018 mette in palio la possibilità di guidare gratuitamente, per un anno, una delle ultime novità dei marchi Alfa Romeo, Jeep o Abarth.

Riservato ai possessori di vetture Fca con anzianità inferiore a 10 anni, il concorso prevede che i clienti possano collegarsi a una landing page dedicata, dove è possibile visionare il regolamento ed inserire i dati necessari alla partecipazione. Tra tutti gli aderenti sarà estratto un fortunato vincitore che si aggiudicherà un anno di noleggio gratuito potendo scegliere tra uno dei nuovissimi modelli del Gruppo: Alfa Romeo Stelvio, Jeep Compass e Abarth 124 spider.
Il concorso mette in palio anche 100 “Oil Care”, corrispondenti a un cambio d’olio gratuito per la vettura dei clienti estratti.

Dicembre 2017

{

La Stella festeggia 8 milioni di vetture “Made in Bremen”

 
Nel 1978 per la prima volta un’autovettura della Stella 
lasciava le linee dello stabilimento di Sebaldsbrück. 
Oggi, a quasi 40 anni di distanza, la fabbrica di Brema festeggia la produzione 
dell’otto-milionesima vettura.

{

Moda&Mode

L'auto per lei

{
{

Renault sempre più fashion

con la Clio Duel Collection


Alta moda e Francia sono un binomio inscindibile, così come lo sono diventate le serie speciali Renault e il fashion. E per festeggiare Clio, per il quinto anno consecutivo la vettura straniera più venduta in Italia (45 mila unità), il marchio francese la presenta in passerella insieme a due abiti firmati espressamente Moschino.

Ecco quindi la Duel Collection Clio, dal design seducente ed affascinante sempre al top della tecnologia.

Così Duel sia Berlina sia Sporter, dal ricercato “French design” permette di distinguersi sempre sia a bordo che all’esterno dell’auto. All’interno offre badge sul volante e profili aeratori esclusivi. All’esterno firma Duel laterale e personalizzazioni sui cerchi in lega, sui retrovisori esterni e sulle modanature laterali completano il look anche grazie ad un seducente nero lucido.

Un French Design che si traduce in Cerchi Flexwheel da 16” Attractive su Berlina e Cerchi in lega da 16” su Sporter. Le Sellerie Sportive Black esclusive e gli esterni Color Chrome completano il look con classe ed eleganza.

Easy Life a bordo con Parking Camera e sensori di parcheggio posteriori, Smart Nav Evolution con touchscreen 7”, navigazione e radio Dab, fari fendinebbia, accensione automatica dei fari, sensori pioggia e retrovisori ripiegabili automaticamente.

La Serie Limitata Renault Clio Duel è disponibile con le motorizzazioni Diesel (Energy dCi 75 e 90 cv. quest’ultimo anche con cambio automatico a doppia frizione EDC) e benzina (1.2 16V 75 ed Energy TCe 90). La Duel berlina offre anche l’alimentazione Gpl con il motore Turbo Energy TCe 90 cv. .

Prezzo chiavi in mano da 16.050 euro, per la Duel 1.2 16V 75 cv.

Per Clio Duel2 un “French Design” che si arricchisce ulteriormente con Cerchi in lega da 16’’ Diamantati Black (da 17’’ Diamantati Black su Sporter). E più comfort a bordo grazie al climatizzatore automatico, bracciolo anteriore, illuminazione Ambient Led, retrovisore interno fotocromatico e sensori di parcheggio anteriori. In opzione: Easy Park Assist con sensori di parcheggio a 360° e Bose Sound System.

La Serie Limitata Duel2 offre inoltre motorizzazioni più potenti: Energy dCi 110 ed Energy 1.2 TCe 120, quest’ultimo anche con cambio Edc.

I prezzi chiavi in mano partono da 17.450 euro per Duel2 1.2 16V 75 cv.

​Novembre 2017

Con la Vespa elettrica silenziosi

e rispettosi dell’ambiente


Arriverà in punta di piedi nel 2018 (non la sentiremo proprio) la nuova Vespa elettrica. Questa versione  elettrica  del popolare scooter è un oggetto tecnico straordinariamente avanzato che apre le porte a soluzioni che passeranno alla storia così come è passata alla storia la Vespa nel 1946.

Lo ha dichiarato con orgoglio Roberto  Colaninno, presidente e amministratore delegato del gruppo Piaggio, presentandola  alla stampa internazionale.

“E’ un gioiello della tecnica italiana, tutto fatto in casa, per questo è bello, funziona bene ed è innovativo. Qui c'è tutto il genio italiano e in  un oggetto di questo genere è racchiuso il futuro del nostro pianeta".

Il cuore di Vespa Elettrica, una Power Unit in grado di erogare una potenza continua di 2 kW e una potenza di picco di 4 kW, consente di ottenere prestazioni superiori a quelle di un tradizionale scooter 50 cc, soprattutto per quanto riguarda l’accelerazione che beneficia della tipica erogazione brillante dei motori elettrici. Ne scaturisce una guida agile e piacevole nei percorsi cittadini, nel più assoluto silenzio.

Vespa Elettrica garantisce una autonomia di 100 km, e per dare una risposta completa alla crescente domanda di mobilità pulita, si presenta anche nella versione X che, affiancando un generatore al motore elettrico, ne raddoppia l’autonomia. La moderna batteria agli ioni di litio non necessita di manutenzione o di particolari precauzioni. Per la ricarica è sufficiente svolgere il cavo situato nel vano sottosella e collegare la spina a una normalissima presa elettrica oppure a una delle colonnine di ricarica sempre più diffuse nelle grandi città.  Il tempo necessario per una ricarica completa è  di circa 4 ore.

Prodotta interamente a Pontedera viene proposta in una speciale finitura grigio cromo caratterizzata da riflessi metallizzati, attorno alla quale il cliente può scegliere di ritagliarsi su misura numerosi dettagli distintivi, disponibili in sette  varianti cromatiche.

Novembre 2017



{
{

Nella Skoda Fabia Twin Color eleganza e contenuti al top

{

La versione Twin Color di Fabia è stata lanciata in Italia in primavera ed il successo è stato immediato. Da subito la preferita tra le varianti della compatta boema per il suo stile elegante, connettività e sicurezza e l’offerta di serie di equipaggiamenti solitamente riservati ai segmenti superiori.

Esteticamente mostra l’abbinamento di specchietti laterali, cerchi in lega da 16” e tetto in colore di contrasto (argento o nero) rispetto al colore di carrozzeria, mentre di serie sono previste luci diurne in tecnologia Led, cristalli posteriori oscurati e fendinebbia.

Sempre di serie la radio Bolero con connessione Bluetooth, presa USB e lettore SD, abbinata all’impianto audio Škoda Surround e l’innovativo sistema SmartLink con cui è possibile interfacciare e ritrovare sullo schermo touch a colori da 6,5” le principali app del proprio smartphone, dalla musica in streaming alle radio on-line, dai sistemi di navigazione, alla messaggistica con opzione di lettura automatica. Inoltre alcune di queste funzionalità sono attivabili con comandi vocali grazie al sistema di riconoscimento vocale del sistema operativo.

Inoltre il volante in pelle con comandi per radio e telefono, insieme al Maxidot, il display multifunzione che riporta sul cruscotto le principali informazioni di guida ed entertainment, e il regolatore di velocità Cruise control. C’è anche la telecamera posteriore per agevolare le manovre, abbinata ai sensori a ultrasuoni, e il sistema Easy light Assist per l’accensione automatica delle luci .

Al top della sicurezza offre di serie 6 airbag, controllo elettronico della stabilizzazione, sistema di frenata automatica, sistema anti-collisione multipla, sistema automatico di asciugatura freni e monitoraggio della pressione pneumatici.

La versione Twin Color è disponibile per l’intera gamma di motorizzazioni benzina e Turbodiesel, con potenze da 60 cv. a 95 cv. e cambi manuali o a doppia frizione DSG. Le motorizzazioni 1.0 MPI 60 cv.e 75 cv. insieme alla 1.4 TDI 75 cv. sono idonee alla guida anche da parte dei neopatentati.

Nonostante i nuovi contenuti tecnologici, Fabia Twin Color mantiene inalterato il proprio listino, offrendo un vantaggio cliente che supera l’80% e ha un costo d’accesso di 10.900 euro (60 cv.).

Novembre 2017

Citroën C4 Picasso, un successo da mezzo milione di vendite


​Lanciata a giugno 2013 nella versione 5 posti e a settembre 2013 nella versione 7 posti (Grand C4 Picasso), la seconda generazione di C4 Picasso è stata sottoposta a restyling nel 2016, con un contenuto tecnologico ancora più ricco: nuovo schermo Touch Pad, sistema di navigazione 3D con riconoscimento vocale, apertura del portellone Handsfree Tailgate, riconoscimento dei limiti di velocità e regolatore attivo con  stop.


{

Peugeot, c'è anche in Toscana un piccolo museo


Il Musée de l’ Aventure Peugeot di Sochaux è una delle più ricche esposizioni dedicate alla storia di un marchio automobilistico, impreziosita anche da prestigiosi pezzi da collezione di altri brend. Una visita imperdibile per gli amanti della storia dell’automobile e in particolare della casa del leone rampante.

Non molti sanno però che in Italia, a San Gimignano, in provincia di Siena, esiste la “Galerie Peugeot” una mostra permanente dedicata esclusivamente al marchio francese.


E in questi giorni si festeggiano i primi dieci anni di vita di questo piccolo museo in terra toscana che fu inaugurato da Thierry Peugeot, al tempo Presidente di quell’Aventure Peugeot da lui fondata nel 1982 per raccogliere, custodire e tramandare la storia lunga oltre 200 anni dell'azienda di famiglia.


La “Galerie Peugeot” nasce dalla passione di Daniele Bellucci, un vero cultore della storia e delle vetture francesi , con la fattiva collaborazione del Club Storico Peugeot Italia. Bellucci comincia a collezionare le prime vetture negli anni ottanta ed è arrivato a possederne oltre trenta, cui si affiancano moto, biciclette, documentazione e materiale vario. All’ esposizione permanente della sua collezione periodicamente si aggiungono vetture di valore storico provenienti dal museo de L'Aventure di Sochaux.

La mostra è articolata in otto aree tematiche: vetture fino al 1930; Peugeot gamma 10x; Peugeot gamma 20x; Peugeot gamma 30x; Peugeot gamma 40x; Peugeot gamma 50x; Peugeot 60x.


Molto interessante anche l’ultima sezione dedicata a altri oggetti da collezione: accanto alla Peugeot 415, moto per il turismo negli anni ’30, sono esposte biciclette, ricambi, manifesti e tanta oggettistica d’epoca che raccontano parte della storia di Peugeot . Tra le rarità più curiose in bella mostra a San Gimignano la Bebé del 1916; la 202 “Canadienne” del 1948, con le fiancate di legno (in sostituzione della lamiera di difficile reperimento nell'immediato dopoguerra) e la 604 Limousine Heuliez utilizzata da papa Giovanni Paolo II durante la visita pastorale in Francia del 1980. C’è anche la 604 Tour de France, (versione pre-serie) allestita espressamente come ammiraglia per il Giro ciclistico di Francia a metà anni Settanta.

Ottobre 2017

{

Con Renault Initiale Paris design e technologia al massino



















E’ sufficiente dire Paris, per fare sognare il bello. Lo sa bene Renault che punta su un nome fascinoso per imporre la griffe che caratterizzerà il top della marca, esaltandone il design e la tecnologia. Initiale Paris è la massima espressione dell’alto di gamma Renault, con elementi comuni a tutti i modelli: la tinta Nero Ametista (disponibile in opzione), i cerchi in lega esclusivi, gli interni in pelle Nappa pieno fiore e un badge specifico. Poi anche l’ Easy Park Assist, un Impianto audio Bose e il Sistema multimediale R-Link

Initiale Paris adotta le motorizzazioni più potenti dei modelli del progetto: Nuovo Koleos, Nuova Scenic, e Nuova Grand Scenic che si affiancano a Nuovo Captur e Talisma. Nuovo Captur Initiale Paris, completa la dotazione di livello Intens con la firma presente sulle modanature laterali e sulla griglia anteriore, il design esclusivo degli ski e i cerchi in lega da 17’’ Diamantati Black, gli indicatori di direzione dinamici a led e le Sellerie in pelle Nappa Black. E’ disponibile a partire da 25.100 euro per la motorizzazione Energy TCe 120 (prezzo chiavi in mano).

Nuova Scenic e Nuova Grand Scenic uniscono al design caratterizzante della firma esclusiva Renault, tutte le tecnologie integrate di ultima generazione. E’ disponibile da 33.100 euro per la versione Energy TCe 130 (prezzo chiavi in mano), mentre per la Nuova Grand Scenic si parte invece da 34.600 euro. Nuovo Koleos Initiale Paris, inedito connubio di potenza, eleganza e tecnologie integrate è disponibile a partire da 40.900 euro per la versione dCi 175 X-Tronic.

La firma Initiale Paris si esprime sulla Talisman tramite il comfort a bordo e la cura nell’abitacolo. E’ inoltre disponibile il Sistema 4Control, con quattro ruote sterzanti, oltre alla frenata di emergenza attiva e il cruise control adattivo.

Il prezzo parte da 42.750 euro per la versione Energy TCe 200 cv. EDC (chiavi in mano). La versione Sporter è disponibile per 1.000 euro in più.

L’ Espace, in questa livrea, si posiziona al top della gamma e completa un design esterno inimitabile e un abitacolo curatissimo. In listino (chiavi in mano) da 47.100 euro per la versione Energy TCe 225 EDC .

Ottobre 2017

{

Lancia Ypsilon e Peter Lindbergh a Torino nel segno della moda

“A different vision on fashion photography” è il titolo della mostra ospitata nella Reggia di Venaria a Torino con 220 delle migliori realizzazioni di Peter Lindbergh, considerato uno dei più importanti fotografi di moda viventi.Ad accogliere i visitatori, all’ingresso della Reggia, una Lancia Ypslon realizzata da Erika Calesini, con personalizzazione firmata Ramponi Stones and Strass, brand che fornisce le più grandi case di moda e che ha già collaborato con il brend torinese. Peter Lindbergh ha rivoluzionato la fotografia di moda, abbandonando gli scatti algidi ed in posa e proponendo un linguaggio disinibito che esprime la grazia oltre che la bellezza, ispirandosi al linguaggio cinematografico e della danza. Nei suoi raffinati scatti ha immortalato le mitiche top model che hanno segnato la moda della fine del XX secolo: da Cindy Crawford a Naomi Campbell a Linda Evangelista. La mostra è realizzata dal Kunsthal di Rotterdam ed è possibile visitarla fino al 4 febbraio.

Ottobre 2017


{

Kia Picanto: X-Line, la versione

più grintosa e potente 

{

Picanto  è uno dei successi di mercato che ha portato notorietà e vendite a Kia Italia. Adesso è in arrivo (presentata a Francoforte) una versione più potente e grintosa che allargherà di certo la platea dei suoi estimatori.

E’ la versione X-Line, che sviluppa la personalità della citycar coreana in chiave crossover, per un pubblico sempre più evoluto ed esigente.

Picanto, con questa variante X-Line assume una nuova dimensione abbinando le qualità originarie del progetto con uno stile ispirato ai crossover di grande successo della gamma Kia (basti pensare a Sorento). Un look sottolineato dal gioco di colori in contrasto e dall'assetto rialzato che porta l'altezza da terra a 156 mm. (15 mm. più delle altre versioni).

 La caratteristica griglia tiger nose è sottolineato da una cromatura metallizzata e le modanature sono disponibili in due diverse colorazioni a seconda della tinta della carrozzeria,

Uno schermo centrale "floating" da 7 pollici gestisce il navigatore 3D e le funzioni Apple CarPlay™ e Android Auto™ per integrare gli smartphone. Disponibili anche la telecamera posteriore, la presa USB e la piattaforma per la ricarica wireless.

Fra gli altri equipaggiamenti caratterizzanti i cerchi in lega da 16 pollici, i pedali in alluminio, le luci diurne a LED e l'antenna shark-fin.

I 100 cv.a 4.500 giri/min e 172 Nm di coppia permettono a Picanto X-Line e GT-Line di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 10,1 secondi. Il consumo combinato secondo le normative europee (New European Driving Cycle) è di soli 4.5 L/100 km, con emissioni di CO2 di 104 gr/km.


Ottobre 2017

{

Seat entra nel guinnes dei primati con un maxiraduno di 600 

Seat entra nel Guinnes dei primati (Guinnes WorldRecord ) con il più grande raduno di 600 mai realizzato nella lunga storia del modello, lanciato nel 1957dalla casa spagnola. Un totale di 774 proprietari e oltre 4.000 visitatori da tutto il Paese hanno preso parte al tributo che la Casa ha voluto dedicare alla vettura che ha avviato la mobilità di massa in Spagna, imponendo Seat fra i colossi dell’industria locale. Si è conclusa così, con questa maxifesta, la celebrazione del 60° anniversario di una vettura che tanti ricordi e tante nostalgie, con il brand Fiat, desta anche in noi italiani.

Create a website